Concorsi sanità truccati. Terremoto in Regione Umbria

Arrestati l’assessore alla Salute ed il segretario regionale Pd.

Terremoto quest’oggi nella Sanità Umbra: questo pomeriggio sono scattate le manette per il segretario regionale del Pd dell’Umbria Gianpiero Bocci e l’assessore regionale alla Salute Luca Barberini, stesso provvedimento per il direttore generale dell’Azienda ospedaliera Emilio Duca e per il direttore amministrativo della stessa azienda.


L’ inchiesta, che ha portato all’arresto, riguarda delle irregolarità che sarebbero state commesse in un concorso per assunzioni in ambito sanitario: il concorso incriminato risale alla metà del 2018, i vincitori – secondo quanto emerso nel corso dell’indagine – avrebbero avuto in anteprima comunicazioni relative alle possibili tracce dell’esame.

I reati ipotizzati sono: abuso d’ufficio, rivelazione del segreto d’ufficio, favoreggiamento e falso. 

I finanzieri hanno perquisito oltre che le abitazioni e gli uffici dei destinatari dei decreti, anche la sede dell’assessorato alla Sanità e alcuni uffici dell’ospedale Santa Maria della Misericordia, sequestrando atti e documenti.

Anche la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini sarebbe indagata nell’inchiesta.

Marco Erozzardi, Coordinatore Regionale NurSind ha commentato la notizia: “Siamo attoniti da quanto appreso dalla stampa, vedremo come evolverà la vicenda, siamo fiduciosi e crediamo nel corso della giustizia”.


Fonte: La Nazione Umbria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.